Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
SETTIMANA CON TANTI PROTAGONISTI ITALIANI, IN EUROPA E IN AMERICA

o Scottish Open, il Marathon LPGA Classic, il Challenge Tour, il Symetra Tour


Francesco Molinari, e altri sette azzurri sono a North Berwick, per il secondo torneo 2021 della Serie Rolex, l’Aberdeen Scottish Open.A far compagnia a Francesco ci sono Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

PROSTITUTA ROMENA SI RIBELLA AGLI AGUZZINI E LI DENUNCIA

Nuova allucinante storia di schiavit├╣ messa in luce dal Commisariato di Polizia di Conegliano (TV).


Gli agenti del commissariato di Conegliano hanno messo in luce una nuova triste storia di sfruttamento e di umiliazione delle persone, anche questa volta grazie al coraggio di una ragazza che ha deciso di ribellarsi. Ed ecco che anche questa storia che una giovane rumena di 22 anni ha raccontato in lacrime ieri sera la propria vicenda conferma l’esistenza di un’organizzazione efficientissima che si pu├▓ definire dedita alla “tratta delle bianche”. La giovane ha raccontato di essere stata avvicinata, settimana scorsa in Romania, da un signore distinto che, dopo averle rivolto diversi complimenti, le ha chiesto se voleva lavorare come commessa al Casin├▓ di Venezia. La ragazza, che con la famiglia vive in condizioni di indigenza, accetta e fa subito le valige. La giovane viene portata in un casolare della campagna albanese dove, assieme a decine di ragazze provenienti dalla Moldavia, Ucraina, Estonia e altri paesi dell’Est viene istruita da una donna che la prepara, con del trucco ed una nuova acconciatura a passare una selezione da parte di un italiano, uomo importante. Dopo qualche giorno giunge un albanese distinto che le visiona un uno stanzone completamente nude e ne seleziona una decina. Le prescelte vengono dotate di un passaporto falso, di un cellulare e di soldi per ricevere ulteriori istruzioni e recarsi ad un appuntamento alla stazione di Bologna. Dopo di che vengono fate entrare in Italia su un gommone in Puglia. La ragazza racconta di aver percorso circa 374d’ora d’auto su due taxi abusivi che le attendevano sulla costa, fino alla stazione di Bari. Da l├Č fino a Bologna dove, giunte in stazione, sono state s├╣bito riconosciute da un gruppo di albanesi che le hanno chiamate per nome prendendosi ciascuno la sua. La giovane moldava ├Ę stata prelevata e fatta salire in auto da FATION BEKTESHY di Tirana di 22 anni e DENIS BASHA anch’egli di Tirana e suo coetaneo. I due l’anno portata in un appartamento di Eraclea (VE) dove le hanno raccontato il vero motivo per qui ├Ęra stata portata l├Č. Al rifiuto della giovane di prostituirsi sono seguite le violenze e le botte. Finche la ragazza decide, seppur momentaneamente di sottostare alle richieste. La giovane, munita di abiti succinti e di un telefonino, viene portata sulla Pontebbana fra Spresiano e Villorba, per due notti. Le prime due notti quando guadagna 700 mila lire viene picchiata e violentata per l’esiguo incasso e per l’eccessivo tempo con cui si intrattiene con i clienti. La terza sera, la notte scorsa, si fa accompagnare dunque in commissariato da un cliente che la vede in lacrime e racconta tutto. Gli agenti si portano subito sul posto e arrestano i due aguzzini, si recano nell’appartamento di Eraclea dove trovano CLAUDIO PICCOLO, italiano di 31 anni intestatario dell’affitto dell’immobile delle auto e dei cellulari degli extracomunitari e lo arrestano. Per gli albanesi l’accusa ├Ę induzione e, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, falso ideologico per aver dichiarato false identit├á e per il possesso dio documenti falsi; per l’italiano l’accusa ├Ę di favoreggiamento allo sfruttamento della prostituzione. La giovane si trova presso una struttura protetta i tre aguzzini al carcere di Santa Bona. Di seguito il commendi del Dirigente del Commissariato di Conegliano, ViceQuestore Giuseppe Corsi.