Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il caso risolto solo nel tardo pomeriggio di domenica

TURISTE SCOMPARSE PER ORE

Viaggio con giallo per due donne francesi di 43 e 42 anni


Mogliano - (nc) Vincono un viaggio in Italia con pernottamento presso un hotel di Mogliano veneto che risulta essere chiuso, vengono agganciate da un taxista abusivo e fanno perdere le loro tracce: ore di apprensione domenica per la sorte di due cittadine francesi di 43 e 42 anni. Giunte all'aeroporto “Marco Polo” di Venezia con volo proveniente da Parigi, le due donne ritenendo troppo salato il prezzo di 45 euro fissato da un taxista regolare si sono rivolte ad un abusivo che si prestava ad accompagnarle per dieci euro in meno. La 43enne ha avvisato di ciò il convivente che però dopo l'interruzione della comunicazione si è insospettito. Non avendo più notizie di lei e della sorella 42enne, l'uomo ha contattato il ministero degli esteri francesi che attraverso il consolato di Milano ha segnalato il caso alle autorità italiane. Le due donne intanto avevano proseguito il viaggio fino all'albergo che però risultava essere chiuso: l'accompagnatore le ha quindi portate in un altro hotel per il pernottamento. Il caso si è risolto nel tardo pomeriggio con l'equivoco ben presto chiarito: la convivente aveva incaricato il nipote di avvisare il compagno di quanto stava avvenendo ma questi se ne era dimenticato, ignaro del caso internazionale che si stava creando sulla sorte delle due transalpine.