Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Danni stimati attorno ai 3 milioni di euro

"TRANCERIA VENETA" IN FIAMME

Devastati 2500 mq della ditta di Casale sul Sile


CASALE SUL SILE – (gp) A fuoco 2500 metri quadrati di capannone a Casale sul Sile. Sono ingentissimi i danni, oltre 3 milioni di euro soltanto tenendo conto dei materiali contenuti all'interno del deposito, a cui si deve sommare anche il valore dell'intera struttura che è crollata, divorata dalle fiamme, come ha dichiarato il titolare della ditta, il 52enne Toni Ciotti, originario di Pieve di Cadore ma residente a Villorba. Un incendio spaventoso quello sviluppatosi alla “Tranceria Veneta” di via Kennedy a Casale sul Sile, ditta che da più di 80 anni si occupa della lavorazione del legno. Le fiamme erano visibili a diversi chilometri di distanza. L'allarme è scattato all'una e trenta di stanotte, lanciato da un vigilante notturno. Sul posto sono intervenute 15 squadre dei vigili del fuoco di Treviso, Montebelluna, Motta di Livenza e Mestre, per un totale di 40 uomini che, vista l'entità, l'estensione e i materiali interessati dell'incendio, ovvero profili in legno grezzo e laccato, stanno ancora lavorando per domare le fiamme. Al momento restano ignote le cause del rogo, ma gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi: potrebbe infatti trattarsi di un rogo di natura dolosa. Tutta l'area è stata posta sotto sequestro, in modo da permettere agli inquirenti di chiarire le cause del rogo e individuare le eventuali responsabilità. L'unica certezza al momento è che le fiamme si sono sviluppate al centro del capannone prima inghiottire qualsiasi cosa si trovasse nei dintorni. Le strutture sono andate praticamente distrutte, così come i materiali. I vigili del fuoco sono riusciti a deviare il flusso di fuoco salvando gli uffici della ditta e i relativi documenti, circostanza che permetterà di quantificare con più precisione l'entità del danno. Fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta nell'incendio.