Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Laki Grisetti, 25 anni, finý in manette l'11 gennaio

SEI ANNI E MEZZO A UN GIOSTRAIO

Aveva hashish, cocaina e una calibro 9 illegale


 

 CASTELFRANCO – (gp) E' stato condannato a sei anni e mezzo di reclusione Laki Grisetti, giostraio 25enne nato a Trieste ma residente a Castelfranco Veneto, per spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi. Il giovane era stato arrestato l'11 gennaio di quest'anno nel campo nomadi di via Brenta a Castelfranco. I carabinieri dovevano controllare la presenza nel campo nomadi di Grisetti, già condannato per un furto e sottoposto agli arresti domiciliari per un furto. Il giovane aveva anche il divieto di entrare in contatto con altre persone al di fuori dei suoi familiari, ma quella sera gli uomini dell'Arma avevano notato un nutrito via vai di gente. Così entrarono nella roulotte scoprendo il giostraio in possesso di diversi grammi di hashish, uno di cocaina, e di una pistola semiautomatica, una Zastava calibro 9 con 5 cartucce nel caricatore e la matricola abrasa, che venne classificata come arma da guerra. Per il giovane scattarono immediate le manette e il trasferimento nel carcere di Santa Bona.