Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinvio a giudizio chiesto per il commercialista

LA PROCURA: "PROCESSATELO!"

Filmava le sue dipendenti mentre andavano in bagno


TREVISO – (gp) Il sostituto procuratore Giovanni Francesco Cicero ha chiesto il rinvio a giudizio del commercialista 50enne della provincia di Treviso che filmava le sue dipendenti mentre andavano in bagno. L'uomo, accusato di interferenza illecita nella vita privata, rischia una condanna fino a 4 anni di carcere. L'inchiesta sembrava destinata all'archiviazione visto che le parti in causa erano concordi a stabilire un risarcimento economico dei danni subiti, ma l'accordo non è stato raggiunto e quindi per il commercialista è stato mandato a processo. L'uomo, sposato, aveva nascosto una penna contenente una piccola videocamera, con tanto di chiavetta Usb per scaricare i video nel suo computer, nel bagno dell'ufficio sotto il lavandino, per immortalare le parti intime delle sue due dipendenti 25enni. Una di loro si era però insospettita della presenza di quella penna all'interno dello scatolone assieme ai prodotti per le pulizie, e aveva scoperto che non si trovava lì per caso. La ragazza aveva scattato così alcune foto e si era recata in questura per sporgere denuncia. Gli uomini della squadra mobile di Treviso sono quindi andati nell'ufficio dell'uomo, sequestrando la penna e il computer del commercialista, nel quale però non avevano trovato alcun video. I video delle dipendenti mentre andavano al bagno erano invece salvati nella memoria interna della penna Usb, prova che ha portato alla denuncia dell'uomo il quale, oltre agli strascichi penali della faccenda, dovrà probabilmente risarcire a caro prezzo in sede civile i danni alle sue dipendenti, che a processo si costituiranno con tutta probabilità parte civile.