Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In tribunale le violenze al "San Benedetto da Norcia"

"VOGLIAMO RISARCIRE"

Le accuse: violenza sessuale e sequestro


PADOVA – (gp) Gli imputati per le sevizie al 23enne trevigiano avvenute nel dormitorio “San Benedetto da Norcia” di Padova, hanno chiesto di risarcire la vittima. I due ragazzi, uno trevigiano difeso dall'avvocato Stefano Pietrobon e l'altro veneziano difeso dall'avvocato Stefano Boscolo, sono accusati di violenza sessuale, sequestro di persona e ingiurie. Il gup Lara Fortuna, vedendo le parti concordi nel discutere di un risarcimento alla vittima, costituitasi parte civile con l'avvocato Gianfranco Crovace, ha rinviato l'udienza al prossimo 8 giugno, giorno in cui non si andrà probabilmente a sentenza in quanto i difensori sembrano orientati a chiedere che i loro assistiti vengano giudicati con rito abbreviato, non escludendo l'ipotesi di un patteggiamento. I fatti risalgono al 6 giugno 2006, quando la parte offesa, all'epoca dei fatti un 19enne trevigiano che frequentava l'istituto tecnico “Natta” di Padova e che dormiva nel convitto gestito dall'istituto agrario “Duca degli Abruzzi”, è rimasto vittima delle angherie dei due giovani. Dalla denuncia pare che il giovane, simpatizzante della destra estrema, sia stato legato al letto con del nastro adesivo mentre i due giovani prima scrissero sul suo corpo “Achtung maiale ebreo”, e poi presero una banana con l'intento di infilarla nelle parti intime del giovane. Alla scena assistettero diversi ragazzi, tra cui 4 minorenni anche loro indagati dal tribunale dei minori. La violenza, ripresa con un telefonino da uno dei presenti, terminò con l'arrivo di un educatore, che segnalò i fatti all'istituto, il quale decise per la sospensione dei giovani coinvolti.