Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Avaria per un Boeing della Ryanair in arrivo da Bari

PAURA IN VOLO AL CANOVA

Panico tra i 169 passeggeri, allarme rientrato


TREVISO - (gp) Attimi di panico tra i 169 passeggeri del volo della Ryanair proveniente da Bari e diretto all'aeroporto Canova. Al momento di atterrare nelle piste dello scalo trevigiano, attorno alle 14, il pilota del Boeing della compagnia irlandese ha lanciato l'allarme per un'avaria ai “flap” delle ali, un malfunzionamento che avrebbe reso impossibile toccare il suolo senza provocare danni. Comunicato l'improvviso guasto alla torre di controllo, sul posto come da procedura si sono schierate una ventina di squadre dei vigili del fuoco di Treviso pronte a intervenire con idranti e schiumogeni. Fortunatamente, dopo una decina di minuti di apprensione, l'allarme è rientrato e il velivolo è potuto atterrare senza problemi. Il traffico aereo del Canova, pur con questa disavventura, non ha subito ritardi o variazioni di rilievo. Intanto il velivolo della Ryanair è stato sottoposto ai controlli dei tecnici per capire le cause dell'avaria.