Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Orogranata irriconoscibili in gara 2 dei quarti di finale

CLAMOROSO E INATTESO KO

Sisley sconfitta a Monza con un netto 3-0


MONZA - Gara2 dei quarti di finale play-off vede la Sisley a Monza sconfitta in poco più di un'ora con un netto 3-0 (25-18, 25-18, 25-17) che manda così le squadre a gara3 di Pasquetta con le due squadre sull1-1: nel primo set prova subito a prendere il largo l’Acqua Paradiso, che picchia forte in battuta e mette subito in difficoltà la ricezione di Treviso. Al primo time out tecnico è già 8-5 per i padroni di casa, la gara trevigiana non decolla e al secondo time out tecnico è già 16-12 per Monza, quando entra Papi per un Maruotti che fa fatica in attacco, specie in alcune fondamentali ricostruzioni-punto preda del muro dei brianzoli. Ma la musica non cambia e la Sisley subisce ancora, nonostante un Bontje combattivo, e due aces di Rauwerdink mandano in crisi la ricezione trevigiana, tanto che l’Acqua Paradiso allunga fino al 20-13. Entra anche il giovane Cuda per Horstink, ma funziona poco nel gioco della squadra di Piazza, a partire dal servizio. Si chiude 25-18 con una schiacciata di Rauwerdink.

Il secondo set vede la Sisley cercare di combattere all’inizio, ma l’Acqua Paradiso difende (eccezionale Exiga) e mura e quindi ogni punto della Sisley è sudatissimo. Le due squadre tengono il pallone vivo con recuperi da applausi e giocate spettacolari, e fino al break (8-6) firmato da Monza con un muro di Buti su Fei si resta a braccetto. Dopo il time out tecnico sale ancora il vantaggio di Travica e compagni (10-7). Gavotto va fuori giri e tre suoi errori consecutivi regalano alla Sisley la parità a quota 12 (mentre esce anche per qualche scambio Ricardo, al suo posto Carletti), ma Monza riallunga fino al 16-12 (attacco out di Fei) in una fase dell’incontro in cui sono gli errori a decidere il punteggio. La Sisley manca di continuità e l’Acqua Paradiso la punisce regolarmente (19-14 con il punto di Gavotto). Un turno di battuta a dir poco velenoso di Ricardinho mette la Sisley in scia sul 19-17, ma il controbreak di Monza (benissimo in ricezione) ributta giù Treviso, 21-17. Ricezione a percentuali basse, nessun ace e un solo muro nel set, con attacco sotto il 30%. Rientra Cuda per Horstink, ma il suo attacco è difeso poi Molteni chiude il 22-17 che spegne definitivamente le velleità di rimonta degli orogranata. 25 a18 il finale di secondo set con due aces finali del rinato Gavotto.

Nel terzo set Bontje continua ad essere l’unico attaccante sicuro per le imbeccate di Ricardinho, si fa vedere in attacco anche Papi, tenuto in campo al posto di Maruotti, ma la ricezione trevigiana fa ancora fatica e Buti regala ai monzesi l’8-6 al primo time out tecnico, poi è subito 10-6. Farina non tiene, entra anche il secondo libero Vanin, ma non basta e Monza vola sul 12-6 con Piazza che è costretto ad esaurire i time out. Entra anche Carletti per Ricardo sul 13-7. E’ Bontje, l’unico a non arrendersi, a cercare di tenere in piedi la squadra (attacchi, aces, muri), ma l’Acqua Paradiso va sul velluto. Un pallonetto senza pretese che cade in mezzo alla difesa Sisley per il 17-11 è emblematico del diverso approccio delle due squadre al match. Rauwerdink colpisce il 19-13. da lì in poi non c'e' più gara e Monza chiude 25-17.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
28/03/2010 - Sisley, buona la prima!
21/03/2010 - Sisley: missione compiuta!