Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

6 aprile 2009: la catastrofe. Ora si pensa a ricostruire

TERREMOTO, UN ANNO DOPO

Le Caritas trivenete fanno il punto sull'Abruzzo


Scuola di Roio Poggio

Terremoto dell’Aquila, un anno dopo. Sono passati 12 mesi dalla tragedia e se la ricostruzione è iniziata, è altrettanto vero che il travaglio degli aquilani è ben lungi dall’essere finito. La presenza delle Caritas di Triveneto a fianco delle comunità terremotate era iniziata subito: oltre alla presenza nelle tendopoli e nelle parrocchie, l’impegno delle Caritas prevede la realizzazione di opere permanenti, alle quali sono destinati i 3,5 milioni di euro raccolti nelle diocesi del Nordest. Oltre che per sostenere le spese vive della presenza in loco, i fondi servono per ricostruire strutture e per la creazione di strumenti di finanziamento in favore delle famiglie e il riavvio di piccole attività produttive.

Ad oggi, sono state già ultimate due strutture edilizie: a Roio Poggio un complesso scolastico per 150 scolari e a Bagno un centro comunitario polifunzionale.

 

Ma a che punto è la ricostruzione de L’Aquila? Secondo i dati del Commissario delegato per la ricostruzione, al 22 marzo 2010, 14.657 persone hanno trovato alloggio nelle strutture ricostruite secondo il Piano Complessi Sostenibili Ecocompatibili (enormi caseggiati), e 1.837 nei moduli abitativi provvisori (casette di legno). Molti altri aspettano di poter riparare le loro case o di ricevere quelle nuove: 794 vivono in due caserme all’Aquila, 4.110 sono in affitto in appartamenti requisiti dal Comune, 4.608 vivono in strutture alberghiere in altre province, 27.316 hanno trovato autonomamente un appartamento in affitto e per pagarlo ricevono un contributo mensile dallo Stato che varia tra i 300 e i 600 euro. La disoccupazione colpisce oltre 17.000 persone, mentre gran parte delle piccole e medie attività economiche non hanno riaperto i battenti.