Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Benetton sconfitta 90-66 dalla Pepsi Caserta

FIGURACCIA BIANCOVERDE

Al PalaMaggiò si salva solo Alessandro Gentile, 23 punti


CASERTA - (gp)  Trasferta amara per la Benetton Treviso nella 10° giornata di ritorno della regular season di basket al PalaMaggiò di Caserta contro la Pepsi. La partita che i ragazzi di coach Repesa dovevano vincere per agguantare l'ottavo posto raggiungendo a quota 26 l'Air Avellino, battuta a Milano dall'Armai Jeans per 74-63, è finita invece con una sconfitta pesante per i biancoverdi che prendono 24 punti dalla Pepsi Caserta che vince con un netto 90-66, mandando in campo negli ultimi scampoli di partita i ragazzi delle giovanili. La differenza tra le due squadre è riassumibile già dai punti valutazione, 117 per Caserta e appena 51 per Treviso. Ma le percentuali sono impietose: 14 su 34 da due (41,2%), 11 su 28 da tre (39,3%) e 5 su 5 nei liberi, segno che la Benetton ha tirato soltanto dalla lunetta soltanto cinque volte in tutta la gara. Il migliore in campo per i biancoverdi è stato senza dubbio Alessandro Gentile, autore di 23 punti, seguito dal buon esordio in maglia Benetton di Bobby Dixon, 11 punti.
Il primo canestro della gara è di Caserta che si porta sul 3-0 con una bomba di Bowers. La risposta dei biancoverdi non si fa però attendere: Gentile pareggia infatti i conti dalla linea dei 6,25 mettendo il tiro del 3-3. Anche il neo acquisto della Benetton Bobby Dixon bagna il suo esordio con una tripla, ma è Caserta a essere avanti 10-6. Gli errori di Taylor e Nicevic in attacco permettono alla Pepsi di allungare fino al massimo vantaggio di nove punti (18-9), ma sono ancora Dixon e Gentile a rimettere in carreggiata i biancoverdi con due triple che valgono il 18-15. La Benetton però soffre in difesa e perde troppi palloni, servendo su un piatto d'argento a Caserta la possibilità di prendere il largo, che arriva con un perentorio break di 11 punti in appena un minuto. Il primo quarto si chiude sul 27-15 per la Pepsi.
Non cambia purtroppo la musica al rientro in campo, con il solo Gentile (autore di 16 punti nei primi 20 minuti di gioco) a tenere in gara i ragazzi di coach Repesa (33-22 al 14°), che però non riescono ad accorciare le distanze. La Pepsi tiene bene il campo e recupera un numero impressionante di palloni (saranno 20 al termine della gara contro le 15 della Benetton). Ancora una tripla di Gentile (38-25 al 16°) tiene in gara i biancoverdi ma Bowers, il migliore dei suoi con 20 punti, stronca la rimonta di Treviso chiudendo il secondo quarto di gioco con un canestro da tre e un libero che fissano il punteggio sul 46 -29.
Il terzo quarto diventa un incubo per la Benetton che si vede fischiare due falli tecnici di squadra ed espellere il proprio coach Jasmin Repesa. Un brutto colpo per i biancoverdi che incappano anche nella giornata di grazia di Caserta che non sbaglia praticamente nulla: dopo appena 5 minuti nel terzo periodo i punti di vantaggio dei campani diventano 25, 56-31 il aprziale. E ancora una volta soltanto i tiri da 3 di Dixon e Kus tengono a galla la Benetton che tenta di ritornare in partita (58-37 al 27°), ma Caserta mantiene le distanze e chiude il terzo periodo di gioco con il punteggio di 72-47, con Rivers che piazza una tripla sulla sirena.
L'ultima frazione di gara vede una Benetton più intraprendente che riesce a ridurre lo svantaggio a soli, si fa per dire, 15 punti (79-64 al 35°). Ma ormai è tardi per i ragazzi di coach Repesa che collezionano una serie di errori sotto canestro che regalano a Bowers la schiacciata dell'83-64. Negli ultimi minuti scendono in campo per Caserta i ragazzi delle giovanili, contro una Benetton orami rassegnata. Dopo due liberi di Motiejunas, il giovane giovane Antonio Zamo ha il suo momento di gloria piazzando il canestro del definitivo 90-66.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
11/04/2010 - Vincere a tutti i costi
06/04/2010 - L'addio a Gary Neal
30/03/2010 - Neal sospeso, preso Dixon
28/03/2010 - Due punti fin troppo facili
21/03/2010 - Tracollo Benetton a Varese