Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Occhi rossi, tosse e mal di gola per 15 persone

SI SENTONO MALE AL BAR

Forse uno spray urticante nell'aria del "John Foster"


TREVISO - (gp) Malore al bar mentre guardano la televisione. E' accaduto al "John Foster" di via Podgora poco prima della mezzanotte di sabato. Una quindicina di persone che stavano consumando in una stanzetta all'interno dell'esercizio all'improvviso, come ha riferito alla polzia la barista polacca di 30 anni che li ha visti uscire di corsa dal bar, hanno accusati forti bruciori agli occhi, tosse e mal di gola. Un fatto insolito quanto inaspettato che, a detta dei vigili del fuoco intervenuti assieme alle volanti della questura, potrebbe essere stato causato da uno spray urticante liberato nell'aria. Uno scherzo di cattivo gusto, pare, alla base del gesto che potrebbe costare caro al bontempone considerato che le telecamere di sorveglianza all'interno del locale potrebbero aver immortalato il gesto. I filmati sono stati consegnati alla polizia.