Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Muraro: "Nuove campagne contro la strage"

UN MORTO OGNI TRE GIORNI

Nell'ultimo mese e mezzo 12 morti sulle strade


TREVISO - (st) Dall'inizio dell' anno ad oggi sulle strade della Marca sono avvenuti numerosi incidenti stradali che hanno provocato la morte di 22 persone. Solo negli ultimi 30 giorni si registrano 12 morti, 4 dall'inizio di Aprile, 2 di questi ragazzi giovanissimi . Il dato si mantiene costante a quello dell'anno scorso ma inferiore rispetto a quello del 2008. Il presidente della provincia, Leonardo Muraro, lancia un monito sull'aumento nell'ultimo mese e mezzo del numero delle vittime sulle nostre strade e promette che verranno messe in atto campagne e lanciati spot, anche scioccanti, al fine di sensibilizzare la popolazione e di incitare alla prudenza ed attenzione per strada. E' interessante notare che vi è statisticamente una differenza rispetto agli anni passati: sono aumentate in modo considerevole il numero di vittime anziane, come quello delle donne (il 44% del totale). La maggior parte degli incidenti mortali avviene su autovetture, durante la notte e in mattinata e, principalmente, il lunedì e la domenica. Cause principali sono distrazione, stato psico-fisico alterato del guidatore e, infine, il non rispetto del diritto di precedenza. Questa la lista di tutte le vite strappate sull'asfalto delle nostre strade nell'ultimo mese e mezzo, giovani ed anziani a cui è giusto pensare quando ognuno di noi si mette alla guida. Noris Ghelfi 86 anni; Melisenda Coghetto 53 anni; Alberto Gazzola 17 anni; Marcello Battistella 70 anni; 3 operai rumeni sul Passante di Mestre; bambino marocchino di 3 anni; Vittorio Bruno Luisetto 73 anni; Carlo Chies 78 anni; Eugenio Antonio Cagnani 71 anni; Davide Lucas Marchetto 20 anni; Alberto Viotto 22 anni.