Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Donna morta di parto, i sanitari non c'entrano

L'AUTOPSIA SCAGIONA I MEDICI

La barista cinese deceduta per un'emorragia


CASTELFRANCO - (gp) L'autopsia sul corpo della donna morta durante il parto lo scorso mercoledì a Castelfranco scagiona il lavoro dei medici. Il dottor Alberto Furlanetto, al quale la Procura di Treviso aveva conferito l'incarico, ha stabilito che Monica è morta per delle complicanze dovute a problemi di salute connessi alla gravidanza, e che non si erano ancora manifestati. Ora saranno gli esami istologici a chiarire la natura di questi problemi pregressi, che i medici suppongono possano essere piuttosto recenti. La vittima, una barista cinese di 35 anni titolare assieme al marito del “Baraonda”, un bar di Castelfranco Veneto, stava dando alla luce una bambina, il suo terzo figlio. I medici dell'ospedale castellano avevano tentano con ogni mezzo di salvare la donna, ma i tentativi erano risultati purtroppo vani. Nella tragedia, l'unica nota positiva fu quella che i sanitari riuscirono a far nascere la piccola, che sta bene anche se dovrà crescere senza la madre. Secondo le prime sommarie informazioni riguardo i risultati dell'autopsia pare che sia già stato un miracolo che i medici castellani siano riusciti a farla nascere.