Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo 20' ben giocati, la disfatta

BENETTON, ADDIO PLAYOFF

Prova grigia, appena 16 punti nel secondo tempo


TREVISO - La Benetton viene battuta 61-50 al Palaverde dalla Canadian Solar Bologna e può virtualmente dire addio ai playoff: la matematica tiene ancora vive le speranze, il buon senso però non può che frustrarle. La squadra di coach Repesa finisce tra i fischi del pubblico e dei tifosi, ormai stanchi di una gestione fallimentare e di una stagione che si è ormai tramutata in lento e straziante calvario. Bologna gioca 10' nel terzo quarto e tanto basta per portare a casa i due punti: dopo 20' chiusi sul 34-28 per i biancoverdi, la Benetton subisce sul 39-30 (al 22') un break di 0-19 (oltre 8' di astinenza di canestri) che di fatto chiude i conti (39-49 al 30'). Il tempo per rimettere in piedi il match ci sarebbe ma la squadra di casa è ormai vittima di se stessa: ad una Virtus tutt'altro che trascendentale bastano 12 punti per tenere a distanza i biancoverdi che in tutta la ripresa riescono nell'impresa di infilare appena 16 punti. E domenica c'è Siena.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
11/04/2010 - Figuraccia biancoverde
11/04/2010 - Vincere a tutti i costi
06/04/2010 - L'addio a Gary Neal
30/03/2010 - Neal sospeso, preso Dixon
28/03/2010 - Due punti fin troppo facili
21/03/2010 - Tracollo Benetton a Varese