Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Anche la Gdf indaga la donna

MAITRESSE NEL MIRINO

I conti correnti di Bruna ZandonÓ sotto esame


TREVISO - (nc) Se Bruna Zandonà fosse condannata per sfruttamento della prostituzione dopo la bufera scoppiata la settimana scorsa in seguito ad un servizio andato in onda nel corso della trasmissione “Le Iene” di Italia Uno, i proventi illeciti potrebbero essere tassati dalla Guardia di Finanza. Ad annunciarlo è stato il comandante della Guardia di Finanza, Claudio Pascucci che si è messo a disposizione della Procura per ricostruire il reddito della donna che è anche sospettata di evasione fiscale. Nell'ambito dello scudo fiscale, Bruna Zandonà aveva fatto rientrare dalla Svizzera 150 mila euro: questa cifra sarebbe solo una parte del “tesoretto” della donna che in base a quanto ricostruito dai Carabinieri avrebbe altri conti e titoli. Il volume d'affari legato all'attività di sfruttamento della prostituzione potrebbe ammontare a centinaia di miglaia di euro: se fosse acclarato il reato di cui è accusata, Bruna Zandonà sarebbe costretta a fare i conti con il Fisco. Queste le parole del Comandante della Guardia di Finanza di Treviso, dottor Claudio Pascucci.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
16/04/2010 - "Non ha sfruttato nessuno"
15/04/2010 - "Nessuna tolleranza"
15/04/2010 - Casa chiusa in Procura
15/04/2010 - Un bordello a Treviso