Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presa di posizione di Leonardo Muraro

"FACCIA UN PASSO INDIETRO"

Sciopero della fame del titolare della "Gobbo srl"


TREVISO - La Provincia di Treviso invita la ditta “Gobbo Srl” dell’imprenditore Matteo Portalupi a rivolgersi agli uffici per sistemare la questione dei contributi. “Come anticipato, la Provincia di Treviso ha tutta l’intenzione di trovare una soluzione per la ditta di trasporto pubblico “Gobbo Srl” dell’imprenditore Portalupi – spiega il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro – nell’interesse soprattutto dei lavoratori, dell’azienda stessa e degli Enti coinvolti, Provincia e Regione. Per arrivare a una conclusione positiva però – continua Muraro – invito Portalupi a fare un piccolo passo indietro, rinunciare allo sciopero della fame e invece adoperarsi per regolarizzare la sua posizione, nell’interesse della sua azienda, dei lavoratori e degli enti coinvolti. Come ad agosto 2009, infatti, le documentazioni necessarie perché la Regione sblocchi i finanziamenti sono ancora incomplete. Una volta sistemata la questione, tutti i contributi del 2009 erano stati liquidati. Invito allora l’imprenditore a rivolgersi direttamente ai miei uffici tecnici per regolarizzare al più presto la sua posizione anche per il 2010, così da ottenere l’ok da parte della Regione per il pagamento dei contributi spettanti da gennaio ad aprile. L’interesse dell’Amministrazione Provinciale è quello di tutelare tutte le parti in causa, soprattutto i dipendenti dell’azienda”.