Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Protagoniste due romene di 24 e 26 anni

"MI VERGOGNO DI MIA SORELLA"

Una deruba "Sorelle Ramonda", l'altra fugge


TREVISO - (nc) “Mi sono vergognata di vedere mia sorella rubare”: con queste parole una 24enne romena si è giustificata agli agenti mentre stava cercando di defilarsi dal negozio “Sorelle Ramonda” di viale della Repubblica dove la consanguinea aveva appena commesso un furto ed era stata pizzicata dall'addetto alla sicurezza. I fatti risalgono al pomeriggio di martedì: la giovane aveva accompagnato al negozio la sorella maggiore, una 26enne che aveva infilato in una borsa capi di vestiario per oltre 174 euro. I suoi movimenti non sono sfuggiti all'antitaccheggio che l'ha smascherata e bloccata: la donna è stata denunciata per furto dalla Polizia giunta sul posto con due volanti. Intanto la sorella, o presunta tale dato che le due hanno cognomi diversi, si era data alla fuga con l'auto, una Citroen: ad identificare il mezzo sono state le telecamere a circuito chiuso del negozio di viale della Repubblica. Fermata dagli agenti poco distante dal luogo del furto, la ragazza negherà ogni addebito e anzi dirà di essersi vergognata di ciò che la “sorella” stava facendo.