Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sei presentate in Questura e dai Carabinieri

I COMMERCIANTI DENUNCIANO

Vandali del Primo Maggio, proseguono le indagini


TREVISO - (nc) Sono state sporte nella giornata di ieri le prime denunce per i vandalismi commessi ai danni di alcuni negozi del centro storico nella notte tra il 30 aprile ed il primo maggio. Quattro denunce sono state presentate presso la Questura di Treviso, altre due ai Carabinieri: a spingere i commercianti, oltre ai danni causati, più o meno gravi, è il sospetto che gli autori del gesto siano stati altri appartenenti alla categoria. A supportare questa tesi nei giorni scorsi è stata la Digos da cui però ancora non trapelano novità per quanto riguarda i filmati delle telecamere a circuito chiuso che sono stati repertati e che sono tutt'ora in fase di analisi da parte del personale della Questura. Una volta completata questa operazione le forze dell'ordine potrebbero, già nei prossimi giorni, giungere ad attribuire eventuali responsabilità agli autori del raid.