Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il bimbo colpito da un improvviso problema celebrale

MALORE FATALE A DUE ANNI

Operato d'urgenza purtroppo non ce l'ha fatta


TREVISO – (gp) Un malore improvviso, la corsa disperata all'ospedale Ca' Foncello, un intervento chirurgico delicatissimo alla testa e poi, inesorabile, il decesso. Sono le ultime, tragiche, ore di vita di un bambino di appena due anni, figlio di una coppia molto conosciuta in città, che gestisce un bar in Borgo Cavour. Il piccolo ha accusato il malore cinque giorni fa e i genitori, che lo hanno visto diventare cianotico, lo hanno subito portato all'ospedale. L'operazione d'urgenza sembrava aver risolto l'improvviso problema celebrale che aveva colpito il piccolo, che però non ha superato il trauma ed è entrato in coma. Una lotta che il bimbo ha portato avanti per qualche giorno, fino alla resa, che ha gettato nel dolore la famiglia, gli amici, ma anche tutta una città per una morte improvvisa quanto assurda.