Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mercedes esce di strada sulla Noalese

AUTO CONTRO CHIESA

Edificio sacro a Zero Branco semidistrutto


ZERO BRANCO - (nc) L'asfalto reso viscido dalla pioggia, l'alta velocità: queste le cause dell'incidente accaduto nella tarda serata di domenica a Zero Branco con un'auto che uscendo di strada ha abbattuto e danneggiato gravemente una chiesetta che si trova lungo la Noalese all'incrocio con via Guidini. L'autotomobilista che procedeva in direzione di Quinto di Treviso ha perso il controllo del mezzo percorrendo la semicurva, è uscito di strada: la sua auto si è infilata tra i due cipressi che dividono l'edificio religioso dalla strada ed è andata a schiantarsi contro il muro della chiesa. L'uomo, originario della provincia di Padova, è rimasto illeso nell'impatto, gravi sono stati invece i danni procurati alla struttura che risale alla seconda metà dell'Ottocento: l'auto ha sfondato il muro con un foro di circa 6 mq. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Treviso che hanno messo in sicurezza l'edificio ora pericolante: il muro, colpito alla base, risulta gravemente danneggiato così come il lato della chiesa adiacente. Dall'edificio i vigili del fuoco hanno già provveduto a mettere in salvo gli arredi sacri tra cui una preziosa statuetta mariana.




Galleria fotograficaGalleria fotografica