Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Pomini "incentivi come doping". Saldi obsoleti

"PASSERÒ A PAGARE"

Ascom, trevigiani chiedono sempre più credito


TREVISO - (nc) “Non ho soldi, porto a casa e passerò a pagare”. Acquistano a credito abiti, alimentari ed altri prodotti rimandando il pagamento di giorni: i trevigiani si affidano sempre di più al negoziante di fiducia che permette loro di fare acquisti, quasi uno status symbol irrinunciabile anche quando non ce ne sarebbe la possibilita. Un fenomeno nuovo, una fotografia emblematica scattata dall'ultima rapporto trimestrale di Ascom Confcommercio che mostra un quadro sempre a tinte fosche per gli esercenti trevigiani. A loro volta i negozianti, almeno quattro su dieci secondo l'indagine, oltre a dover fare credito a clienti fidati e “storici”, sono sempre più costretti a pesanti ritardi nei pagamenti dei fornitori con margini di guadagno sempre più ristretti. E intanto, dai dati di Ascom, il primo trimestre sembra, a detta dello stesso Pomini, “una brutta fotocopia del 2009”: regge l'occupazione, tiene il turismo grazie alle grandi mostre del Cima a Conegliano e del Giorgione a Castelfranco, cala la vendita di prodotti per la casa ed i carburanti ma soprattutto, e non è una novità, i saldi risultano essere uno strumento obsoleto, inadeguato e superato. Svendite, chiusure per rinnovo locali, promozioni: ormai i classici saldi sono letteralmente strozzati con escamotage che ne annullano la funzione che fu, ovvero quella di dare ossigeno ai negozianti. Cè già un accordo di massima, ha annunciato Guido Pomini, per trovare un accordo in sede di Federmoda in modo da omologare lo stesso periodo di saldi per tutto il Nord-Italia: parte da questa base il rinnovo dei “saldi”. Ma basterà? Il presidente di Ascom Confcommercio non ha mancato lanciare la sua invettiva contro gli incentivi governativi che Pomini ha definito una sorta di “doping che droga un comparto il quale, in crisi d'astinenza, finiti gli incentivi, si trova a cadere ancora più in basso di dove si trovava”. Ascoltiamo ancora il presidente di Ascom, Guido Pomini.

Galleria fotograficaGalleria fotografica