Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dal 30 maggio al 7 giugno, 9 tappe per 230 km

PELLEGRINAGGIO LUNGO IL PIAVE

Tre trevigiani a piedi da Jesolo al Monte Peralba


TREVISO - (es) Tre giovani trevigiani Edoardo di Spresiano, Antonio di Villorba e Furio di Maserada sul Piave il prossimo 30 maggio cominceranno la loro avventura lunga come il Piave: risaliranno infatti a piedi tutto il corso del fiume Piave da Jesolo fino alle sorgenti sul Monte Peralba in 9 tappe (230 chilometri), "impresa" mai tentata da alcuno.
"Il nostro è una specie di pellegrinaggio - le parole di Edoardo Frassetto - una fatica che affrontiamo animati da passione. Pensiamo che il Piave abbia un valore paesaggistico e storico unico, che vada tutelato e che debba essere stimolato un turismo alternativo, perchè le potenzialità ci sono Da anni si parla di una pista ciclo-pedonale lungo il suo corso sull'esempio di altre, tipo quelle austriche della Drava e del Danubio. Lo stesso Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha recentemente sottolineato l'importanza che potrebbe rivestire il nostro fiume in ambito turistico. Il nostro è un atto d'amore verso questo fiume che abbiamo frequentato tanto e di cui ammiriamo le particolarità , ma è anche un messaggio in favore di un turismo diverso e sostenibile che potrebbe benissimo adeguarsi al Piave." Edoardo, Antonio e Furio racconteranno quotidianamente il loro viaggio a radio Veneto Uno, dal 30 maggio gli aggiornamenti.

 

Ascolta l'intervista a Edoardo Frassetto e Furio Nave.


Galleria fotograficaGalleria fotografica