Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scarcerato l'operaio di Villorba per carenza d'indizi

MORENO LIBERO, STEFANO NO

Resta in cella il fratello, beccato con 40 gr di eroina


TREVISO - (gp) Libero per carenza di indizi. Esce dunque dal carcere, con l'obbligo di firma giornaliera che già aveva in quanto coinvolto nell'inchiesta legata alla morte di Damiano Pontin, Moreno Cappelletto, il 44enne di Villorba arrestato tre giorni fa per spaccio di eroina. Assistito dall'avvocato Alessandra Nava, l'operaio è stato interrogato dal gip Valeria Castagna la quale, entrando nel merito della vicenda, ha riconosciuto che l'uomo, che continuava a essere sotto osservazione da parte dei carabinieri, non aveva nulla a che fare con i 40 grammi di eroina che gli erano valsi l'arresto. La droga infatti apparteneva a Stefano Cappelletto, fratello di Moreno, il quale si era recato a Padova per comprare l'eroina in via Anelli e scoperto proprio sotto casa a Villorba assieme a Moreno. La droga era sua, come ha dichiarato al giudice, che lo ha sottoposto alla misura cautelare in carcere, a differenza del fratello Moreno.