Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Ieri cassetta delle lettere data alle fiamme

GUERRA DI CONDOMINIO

In una palazzina di via Milani continui screzi


TREVISO - (nc) Laser puntati nelle camere da letto in piena notte, odori nauseabondi dai garage, piastrelle danneggiate, posta trafugata o nascosta e cassette delle lettere date alle fiamme: è una vera e propria guerra quella che a colpi di piccoli e grandi dispetti quotidiani si combatte da tempo presso un condominio di via Milani a Treviso. Nello stabile molti stranieri, pochi italiani: i rapporti stanno diventando via via sempre più tesi con screzi quasi quotidiani tra i residenti, dispetti e gesti intimidatori. L'ultimo episodio in ordine di tempo risale a giovedì poco dopo le 13: le cassette delle lettere sono state date alle fiamme. Ignoto il colpevole, conosciuto invece il bersaglio del gesto di vandalismo: è un romeno residente al terzo piano della palazzina, sposato e da tempo in Italia. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia che non ha potuto che registrare quel che è accaduto: le fiamme, spente da una signora albanese 51enne al primo piano, hanno devastato le cassette delle lettere ed hanno intaccato anche una carrozzella poco distante. Questo il racconto raccolto ai nostri microfoni da una condomina, Memushi Jean.


Galleria fotograficaGalleria fotografica