Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Pieve di Soligo appello dell'assessore Villanova

NIENTE MUSICA ALL'APERTO

"E' necessario che tutti i locali rispettino le regole"


PIEVE DI SOLIGO - (db) Di sicuro così non si può andare avanti, ma prima di arrivare a far chiudere alcuni locali pubblici come è accaduto nei comuni limitrofi, mi appello ancora una volta al buon senso dei gestori – così esordisce Alberto Villanova, assessore allo sviluppo economico e politiche per la sicurezza, nell’appello che desidera lanciare ai gestori dei bar del centro di Pieve di Soligo dopo le segnalazioni ricevute da alcuni cittadini – Siamo assolutamente convinti che le serate musicali organizzate dai locali pubblici pievigini siano un’ottima iniziativa per  animare le piazze pievigine e trattenere i giovani nel territorio comunale - continua l’assessore – ma è necessario che tutti i locali rispettino le regole sia per il principio di una buona e civile convivenza con i cittadini, sia per evitare forme di concorrenza che nocerebbero al “sistema bar“ del centro ed impedirebbero di lavorare tutti allo stesso modo per dare il massimo ai propri clienti.

Pieve non è Jesolo; nel territorio comunale dopo le dieci di sera non è possibile fare o trasmettere musica all’esterno dei locali, ai quali comunque negli anni scorsi è già stata data la possibilità di allestire dei plateatici esterni gradevoli e capaci di trattenere i clienti fino a chiusura durante la stagione estiva e primaverile. Alcune amministrazioni limitrofe, avendo gli strumenti legislativi per farlo, hanno già preso delle posizioni forti, facendo chiudere degli esercizi pubblici, ma prima di arrivare a misure così estreme sono convinto che con il buon senso e lo spirito di collaborazione dei gestori si possano tranquillamente evitare le proteste dei cittadini».