Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Fino al 17 giugno stato di agitazione

OPERAI INDESIT IN RIVOLTA

Bloccate le strade nei pressi dello stabilimento


REFRONTOLO - (nc) Fino al 17 di giugno, data del confronto tra azienda e sindacati gli oepari dello stabilimento Indesit di Refrontolo resteranno in stato di agitazione. Dopo la notizia trapelata ieri dal Cda della multinazionale che ha definito la chiusura del sito produttivo trevigiano, oggi poco dopo le 10 gli operai hanno manifestato tutto il loro dissenso. Scesi in strada hanno bloccato via Crevada in entrambe le direzioni di marcia. Sul posto è intervenute le forze dell'ordine, Carabinieri e volanti del Commissariato di Conegliano. Con la chiusura del polo produttivo di Refrontolo sono ben 96 i posti di lavoro tagliati dall'azienda. La situazione è tornata alla normalità solo poco dopo le 11.30 ma questa è solo la prima di una lunga serie di proteste con il sindacato Fim-Cisl che promette battaglia. Nel pomeriggio si è svolta anche un'assemblea tra operai e forze sindacali. “Ho intenzione di convocare subito un tavolo per discutere della questione Indesit con sindacati, sindaco ed il governatore Luca Zaia -ha intanto annunciato il presidente della Provincia, Leonardo Muraro- è davvero incomprensibile la scelta della proprietà di dismettere la produzione a Refrontolo. Quest’azienda ha ricevuto tanto dal nostro territorio, sia in termini di lavoro che di servizi. Immagino che la tentazione di puntare su zone dove, purtroppo, ci sono importanti sgravi fiscali sia grande. Ma la Marca Trevigiana ha dato tanto e tanto vuole ricevere, specie in questo momento di dura crisi, quando il territorio sta facendo di tutto per superarla.