Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Sgombero all'ex croce rossa, Sergio Zulian attacca

"E' UN GIOCO AL MASSACRO"

L'esponente dell'Adl/Invisibili difende gli immigrati


TREVISO – (gp) Delusione e rabbia nei volti delgi immigrati che sono stati sgomberati senza aere nemmeno l tempo di raccogliere le loro cose e sbattuti in strada. “E' un gioco al massacro” ha dichiarato Sergio Zulian, attivista dell'Adl/Invisibili di Treviso e vicino all'Ubik, che ha indetto un'assemblea pubblica per domani alle 15 proprio di fronte alla sede dell'ex Croce Rossa di via Fratelli Bandiera. Con uno striscione che riportava la scritta “La casa è un diritto di tutti”, i ragazzi dei centri sociali hanno pacificamente manifestato a fianco degli immigrati contro l'azione delle forze dell'ordine, sottolineando che da questa mattina 24 cittadini regolari in Italia e con un lavoro, e quindi tutt'altro che delinquenti, sono per strada. Non sono mancati attacchi alle amministrazioni provinciale e comunale che, come ribadisce Zulian, avrebbero la possibilità di risolvere il problema casa per gli extracomunitari ma che fino adesso “non c'è mai stato nessun segnale che vada in quella direzione”. Queste le parole ai nostri microfoni riguardo lo sgombero della sede dell'ex Croce Rossa dell'esponetne dell'Adl/Invisibili Sergio Zulian.
Lo sgombero dello stabile di via Fratelli Bandiera è stato condannato pesantemente dagli immigrati che occupavano la sede dell'ex Croce Rossa. Ai nostri microfoni abbiamo raccolto due testimonianze che illustrano l'amarezza e lo sconforto derivanti dall'azione delle forze dell'ordine. La prima è quella di Khaleb, un cittadino algerino di 30 anni che lavora regolarmente in Italia dal 1999 ed è a Treviso da più di 9 anni. L'altra testimonianza è quella di Samir, anche lui algerino, e di anni ne ha 32. In Italia da 12 anni ha ottenuto il permesso di soggiorno per motivi di lavoro nel 2001. Le sue parole, oltre che contro lo sgombero, attaccano anche la Croce Rossa per lo sgombero di questa mattina.

Galleria fotograficaGalleria fotografica

 

Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
11/06/2010 - Sgombero all'ex Croce Rossa