Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Approvato dalla giunta provinciale il progetto

MARCA VIDEOSORVEGLIATA

27 comuni e 5,3 milioni di euro per la sicurezza


TREVISO - (st) 80 siti di videosorveglianza in 27 comuni per 5,3 milioni di euro di finanziamento. Sono queste le cifre per il nuovo progetto di Videosorveglianza sul territorio approvato dalla Giunta Provinciale. Il progetto riguarda due gruppi di Comuni: quelli della fascia A finanziati direttamente dal Ministero dell'interno con circa due milioni e mezzo di euro, quelli del gruppo B finanziati dalla Regione Veneto con un investimento di 2.800.000,00 euro. Il progetto sostanzialmente consiste nell'installazione di un numero tale di telecamere da riuscire a controllare tutte le zone strategiche o a maggior rischio dei vari Comuni in modo da poter intercettare in tempo reale che commette un reato. E' stato il lavoro di Prefettura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizie Locali, Vigili del Fuoco, Provincia, Comuni a portare all'individuazione delle zone maggiormente esposte a rischio e più sensibili. Il controllo sarà 24 ore su 24 su strade provinciali e comunali, specie negli incroci e presso altri punti; la videosorveglianza sarà utile per il tracciamento delle rotte di veicoli in fuga o per l'individuazione di veicolo “sospetto”, per il riconoscimento delle targhe sospette in ingresso e in uscita dal territorio anche in integrazione al sistema ministeriale “Falco” che i Carabinieri utilizzano potendo così rilevare la presenza di targhe già inserite nella black list relativa del Ministero. “E' necessario garantire la sicurezza a tutti i cittadini. L’obiettivo per il futuro è ovviamente quello di estendere il sistema a tutti e 95 i Comuni”, queste le parole di Muraro, Presidente della Provincia.