Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Dal Zilio: "Sforzo economico importate"

NUOVO DISTRETTO DELL'USL9

Apre lunedì a Quinto la nuova sede distrettuale


QUINTO - Il comune di Quinto di Treviso ha la sua nuova sede distrettuale, inserita nel contesto del Distretto n.2 Socio-Sanitario. Aprirà al pubblico lunedì 21 giugno la nuova struttura, sorta in via Manzoni sull’area del vecchio stabile restaurato e ampliato, frutto della collaborazione tra Comune di Quinto e Azienda Ulss 9 di Treviso.

La nuova struttura, punto di riferimento per circa 10.000 cittadini, ha richiesto 10 mesi di lavoro e un 30 per cento di opere in più rispetto al progetto iniziale, per rendere i locali funzionali alle attività medico-sanitarie che vi si svolgeranno, vi saranno distribuiti gli Sportelli Amministrativi, il Servizio Prelievi, il Consultorio Familiare, il Servizio Vaccinazioni e i Igiene Pubblica. Per informazioni l’utenza può telefonare al numero di telefono 0422.371107 (lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e lunedì e mercoledì dalle 15.00 alle 17.00).

 

“Si apre lunedì prossimo una nuova struttura territoriale – ha dichiarato Claudio Dario, Direttore Generale dell’Azienda Ulss 9 – , risultato di un’importante collaborazione con il comune di Quinto al quale va il nostro plauso per aver saputo completare in anticipo quanto ci eravamo prefissi, permettendoci di entrare in un distretto funzionale proprio all’inizio dell’estate. Ringrazio il sindaco Dal Zilio e tutta l’Amministrazione comunale per aver sostenuto con convinzione questo importantissimo progetto, che valorizza e prosegue la strategia che da tempo perseguiamo: costruire la salute sul territorio, adeguando le nostre strutture alle mutate e più complesse esigenze della popolazione”.

 

“Ci diciamo decisamente soddisfatti – esordisce il Sindaco Dal Zilio – perché è un‘opera importante per la città che abbiamo ottenuto con tenacia in tempi da record: i lavori sono iniziati nel luglio del 2009 e dovevano essere completati entro il luglio del 2010, invece siamo nel mese di giugno e stiamo ultimando il trasloco dalla sede provvisoria di via Ciardi. Uno stabile che ha richiesto uno sforzo economico imponente per le casse comunali, ma che abbiamo ritenuto importante realizzare e realizzare ora perché c’era la necessità, visto che il Distretto servirà i cittadini di Quinto evitandogli di recarsi fino a Padernello di Paese per svolgere attività ambulatoriali di routine, e perché abbiamo trovato la collaborazione dell’ULSS 9 che ha messo a disposizione macchinari e personale per rendere funzionale la struttura. Mi piace ricordare – continua il Sindaco Dal Zilio – che è il primo edificio pubblico di Quinto di Treviso ad essere dotato di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, una risposta questa alle nuove esigenze di rispetto ambientale che l’amministrazione comunale ha deciso di far proprie progettando i nuovi edifici pubblici secondo le norme del risparmio energetico.”