Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Erano professioniste di lungo corso, stimate e rispettate

UNA PICCHIA, L'ALTRA COMPLICE

La Nostra Famiglia: genitori e direttrice dai Carabinieri


TREVISO - (nc) Voci, segnalazioni di alcuni genitori, bimbi che tornando a casa sconvolti ed impauriti avrebbero anche confessato a papà e mamma “La maestra mi ha picchiato”. Sarebbe partita così qualche mese fa l'indagine della Procura nei confronti dell'istituto “La Nostra Famiglia” di via Ellero. E' ampia la documentazione in mano ai Carabinieri che hanno ripreso con alcune telecamere nascoste i pestaggi di due operatrici ai danni di tre giovanissimi portatori di handicap tra i 4 ed i 6 anni. Nei filmati comparirebbero offese, schiaffi e colpi al capo che hanno portato alla denuncia per maltrattamenti due professioniste trevigiane di 35 e 32 anni residenti a Paese ed Oderzo. “Violenze gratuite” così gli investigatori hanno bollato quanto appare nei video dello scandalo. Le donne da anni lavoravano presso l'istituto trevigiano, erano educatrici di lungo corso, rispettate e stimate: due insospettabili insomma. Le violenze, stando a fonti investigative, potrebbero essere però state commesse da una sola educatrice mentre la collega avrebbe solo assistito a queste sistematiche vessazioni ai danni di piccoli indifesi, puniti per l'unica colpa di essere troppo vivaci. Quest'ultima infatti comparirebbe nei filmati ma avrebbe solamente coperto con il silenzio l'operato dell'altra operatrice. Intanto stamani sia all'istituto di via Ellero che al comando dei Carabinieri di Treviso in via Cornarotta si sono presentati numerosi genitori di piccoli utenti del centro: in molti volevano sapere se tra le vittime delle violenze potesse esserci anche il proprio figlio. In mattinata è stata sentita dagli inquirenti anche la direttrice dell'Istituto, ovviamente scossa del polverone sollevato. Ieri a presentarsi dai militari erano state le due educatrici, convocate per la contestazione di quanto emerso nelle indagini e per il divieto di dimora in Comune di Treviso: la loro reazione è stata definita fredda, impassibile, di fronte a responsabilità che sono pesantissime. Le indagini intanto proseguono e non si escludono nelle prossime ore sviluppi clamorosi: dalle testimonianze e dall'esame dei filmati potrebbero infatti emergere altri coinvolgimenti.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
25/06/2010 - Avviata indagine interna
25/06/2010 - Botte a bambini disabili