Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Intervista a Federico Caner

"VENETO PENALIZZATO"

Digitale terreste: rischio per le emittenti locali


TREVISO - (ls) Cresce la protesta in tutto il Veneto contro il Piano di attuazione del digitale terrestre che di fatto penalizza e rischia di cancellare le emittenti televisive locali. Parlamentari di ogni colore politico hanno alzato la voce, il dissenso si diffonde e così la mobilitazione dei cittadini. In Consiglio regionale veneto spicca l'interrogazione alla Giunta formulata dai consiglieri Federico Caner e Nicola Finco. In sostanza viene contestato il Piano nazionale per l'assegnazione delle frequenze pubblicato dall'Agcom, l'Agenzia per le garanzie nelle comunicazioni, che di fatto privilegia le emittenti nazionali. Ciò nonostante ci sia una legge, la 249 del 31 luglio 1997, che impone una riserva di un terzo delle frequenze a beneficio delle emittenti locali. Ma entriamo nel cuore del problema ascoltando le ragioni illustrate ai microfoni di Laura Simeoni dal presidente del gruppo consiliare della Lega Nord alla Regione Veneto, il trevigiano Federico Caner.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
03/07/2010 - Digitale terreste sotto accusa