Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accolte le richieste di Cigl, Cisl e Uil provinciali

CAMBIANO LE REGOLE IN EDILIZIA

Cassa integrazione come per i dipendenti industriali


TREVISO - (st) Migliorano gli ammortizzatori sociali anche per i lavoratori del settore dell'edilizia: in particolare cambia il meccanismo delle proroghe dopo 13 settimane di cassa integrazione a guadagno ordinario a zero ore e il computo giornaliero delle sospensioni a causa di mal tempo. Il ministero del lavoro ha risposto alle richieste di Cgil, Cisl e Uil che chiedevano una parificazione dei trattamenti per i lavoratori presso imprese edilizie con quelli industriali. Il segretario generale della Feneal Uli, Celso Bortolotto, descrive tali cambiamenti come una vera e propria svolta epocale che mette fine a una discriminazione in ambito lavorativo settoriale che dura da 35 anni. Nello specifico si è ottenuto che anche le aziende edili abbiano il diritto di rinnovare la richiesta di cassa integrazione per i propri dipendenti dopo i 13 mesi previsti dalle legge senza che vi sia prima una ripresa delle attività da parte degli stessi e senza che scatti l'obbligatorietà del licenziamento per mancanza di lavoro. Altra novità riguarda il computo delle giornate di sospensione per intemperie e mal tempo per cui non si ragiona più attraverso l'assurdo calcolo per cui una giornata di pioggia valeva come una settimana di cassa integrazione. Bortolotto, segretario Feneal Uil, aggiunge:“Questa è una vera e propria boccata di ossigeno per le aziende trevigiane del settore, che in questa fase soffrono una fortissima contrazione delle attività per quanto riguarda sia l'edilizia civile che quella industriale, commerciale e artigianale. Per non parlare della sostanziale paralisi che si registra nel comparto delle opere pubbliche"