Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interviene la Protezione civile

BLACK OUT, RAFFICA DI MALORI

Ufficio immigrazione, 250 stranieri in coda


TREVISO - (nc) Sono queste le ore più calde e torride dell'intera estate con una temperatura percepita che nella giornata di venerdì potrebbe toccare anche picchi di 40°. Le strutture sanitarie sono in allarme con decine di interventi per malori dovuti alle alte temperature ed al forte tasso di umidità ed il consumo di energia elettrica per l'uso dei climatizzatori è alle stelle. Il rischio è di black out e la sospensione temporanea dell'erogazione della corrente: proprio questo è alla base del grave disagio vissuto stamani da decine di stranieri assiepati all'esterno dell'ufficio immigrazione, in coda per le pratiche della regolarizzazione. Il condizionatore del box all'esterno alla struttura, predisposto per ospitare principalmente donne e bimbi, si è spento per un temporaneo black out che ha coinvolto anche tutti gli uffici in cui lavorano oltre 50 tra agenti e impiegati: all'interno della struttura in breve si sono toccati i 50°, un'aria diventata irrespirabile. Difficile anche la situazione all'esterno per gli oltre 250 stranieri in attesa da ore: sul posto intervenuta la protezione civile trevigiana che ha distribuito centinaia di bottigliette d'acqua. Nella giornata di ieri si erano registrati a causa dell'afa alcuni malori, in particolare per due donne extracomunitarie è stato necessario l'intervento del Suem118.