Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cricket: ultima giornata di B. Vince il Genoa

VENEZIA, CHIUSURA INFELICE

I veneziani sconfitti dai Lions bresciani


FAVARO VENETO- "È finita come ci aspettavamo. Lontani dalla nostra home di Campalto, per l’ultima sfida impegnati sul campo di via Monte Cervino a Favaro, i nostri hanno perso la bussola. Di fronte avevamo la squadra che si è dimostrata la più competitiva della stagione". Nelle parole del presidente federale Simone Gambino l’entità del successo ottenuto dai lombardi, che hanno conteso la vittoria finale alla società più organizzata e ricca del campionato, il Genoa 1893 che è l’espressione più alta del connubio che lega calcio a cricket. Infatti i liguri avevano tutte le carte in regola per dominare ma si sono dovuti arrendere ai Lions “che si sostengono con le loro sole forze, i sacrifici di un gruppo d’immigrati, pienamente integrati nel tessuto cittadino ma non certo assimilabili alle disponibilità del Presidente Preziosi”.

Dalle parole federali ai fatti del campo di gioco. Anche qui, basta l’amaro commento del presidente Alberto Miggiani: “Purtroppo non siamo mai stati in partita. I ragazzi sono scesi in campo senza la rabbia necessaria per sconfiggere Brescia. Dimostrazione il fatto che sono bastati 20 over per eliminare i nostri battitori. Loro dovevano vincere il campionato, noi non avevamo più nulla da chiedere. Peccato perché nelle nostre fila militano quattro, cinque giocatori di categoria superiore che altre formazioni più forti ci avevano richiesto, ma se non giocano come un gruppo nel cricket non si va da nessuna parte. Adesso la serie B è terminata e concentriamoci sul fiore all’occhiello della nostra società, quel settore giovanile che molte soddisfazioni ci ha sempre riservato, come l’ultima qualificazione alle finali nazionali under 15 di ottobre a Roma".