Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un albero abbattuto dal vento piomba su un'auto

PAURA IN VIALE LUZZATI

Illeso ma in stato di choc il 20enne alla guida


TREVISO – (gp) Sono stati attimi di panico quelli vissuti nella notte da un ventenne trevigiano. Il giovane, a bordo della sua utilitaria, stava rientrando a casa proprio quando su Treviso si stava scatenando la furia del maltempo. Erano da poco passate le 3.30 quando il ragazzo, percorrendo viale Luzzati, si è visto piombare davanti un albero sradicato dalle raffiche di vento. Impossibile evitare l'impatto che fortunatamente non ha avuto conseguenze per la sua salute. Soltanto un grosso spavento nel vedere l'albero praticamente adagiarsi sul cofano della sua auto, arrestandone la corsa. Sarebbero bastati la velocità più sostenuta o il passaggio dell'auto qualche frazione di secondo prima e staremmo raccontando una storia diversa. Sul posto sono intervenuti i sanitari del Suem 118 che hanno visitato il ragazzo, in stato di choc ma sano e salvo. Intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno lavorato fino alle 14 per liberare viale Luzzati, rimasto chiuso in entrambi i sensi di marcia.