Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Minacce di morte e bastonate

PESTATA PER UN FRULLATO

Magrebino malmena la convivente trevigiana


TREVISO - (nc) “Ti faccio fare la stessa fine di quella di Castagnole”: una minaccia agghiacciante, un chiaro riferimento al duplice omicidio di Elisabetta Leder e della piccola Arianna commesso dal marocchino Fahd Boichou. A rivolgersi così alla sua compagna, una trevigiana 39enne, è stato il suo convivente un marocchino 37enne. La donna è stata costretta a richiedere l'intervento della Polizia qualche giorno fa, al culmine dell'ennesimo screzio con il magrebino che ha colpito selvaggiamente a bastonate e ha preso per il collo la convivente. Il motivo del litigio è quantomai banale: il 37enne si lamentava che il frullato preparato dalla compagna era troppo liquido per i suoi gusti. Prima di malmenarla aveva anche lanciato violentemente il bicchiere contro il muro. La 39enne ha raccontato agli agenti delle continue vessazioni subite, le botte e le minacce di morte: in passato aveva anche presentato querela contro di lui ai Carabinieri ma l'uomo l'aveva convinta a ritirarla con vere e proprie intimidazioni. L'incubo per la trevigiana dura ormai da anni e forse sta per arrivare al capolinea: del caso ora si occuperà la Polizia. Al vaglio eventuali restrizioni per l'uomo.