Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cgil: critica la scelta del Comune di Castello di Godego

ERRORE DI METODO E MERITO

La compartecipazione toccherà anche i più poveri


TREVISO - (st) Un'errore di metodo e di merito per la Cgil di Treviso quello dell'amministrazione comunale di Castello di Godego che ha deciso di far compartecipare gli utenti alla spesa per i servizi socio sanitari erogati dal Comune alla luce dei tagli del Governo agli enti locali. Paolino Barbiero, segretario provinciale della Cgil Treviso definisce questa scelta sbagliata: “una tassa in più fatta pagare ai cittadini maggiormente in difficoltà. Siamo al collasso del welfare e alla privatizzazione dell'assistenza". L'ammistrazione ha affermato che chi sarà chiamato a compartecipare a livello economico sono solo i più ricchi: come criterio è sarà utilizzato l'Isee e come valore è stato fissata la soglia di 5500 euro; la risposta di Ivan Bernini, della segreteria provinciale della Funzione Pubblica Cgil, e di Italo Impronta, membro della segretarie provinciale dello Spi, il sindacato dei pensionati della Cgil è critica: il criterio scelto non è quello giusto poichè l'Isee è cosa diversa dal reddito vero e proprio quindi ad essere colpiti da questa tassa non saranno solo i più abbienti ma anche le famiglie con basso reddito.