Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella tomba del terrorista i misteri di piazza Fontana

MORTO GIOVANNI VENTURA

Nato a Castelfranco viveva da 20 anni a Buenos Aires


CASTELFRANCO - (ls) Giovanni Ventura ex terrorista nero, è morto lunedì a Buenos Aires, dove viveva da oltre vent'anni. E' considerato con Franco Freda responsabile della strage di Piazza Fontana a Milano. Giovanni Ventura, malato da molto tempo, era nato il 22 novembre 1944 a Piombino Dese, in provincia di Padova. La sua scomparsa rimetterà in primo piano alcuni dei misteri italiani. Molti dei quali, soprattutto legati al terrorismo nero, hanno profonde radici nel Nordest, come la strage alla Banca Nazionale dell’Agricoltura di Piazza Fontana (nella foto), avvenuta il 12 dicembre 1969, con17 morti e 88 feriti. Indicati come i responsabili del gesto, Franco Freda e Giovanni Ventura vennero assolti per insufficienza di prove. Ma a 15 anni dalla riapertura del processo per piazza Fontana per trovare i responsabili dell’eccidio, la Cassazione ha confermato le responsabilità della strage ai due veneti. Non è stato l’unico gruppo veneto ad ordire trame e preparare bombe. I nomi che appaiono nel triangolo nero Mestre-Padova-Treviso sono quelli di Zorzi, Digilio, Vianello, Franco, e altri. Nel 1972, dopo che Guido Lorenzon, giornalista e professore trevigiano confida ad un avvocato l'attività eversiva della cellula nera padovana, il giudice Giancarlo Stiz spicca gli ordini di cattura contro Freda e Ventura. Quest'ultimo negherà sempre la sua partecipazione a piazza Fontana ma non il suo passato né i tanti attentati a cui ha partecipato.