Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Commerciante colpito da malattia autoimmune

MORBO MISTERIOSO LO UCCIDE

Spirato al Cà Foncello il 32enne Enzo De Fanti


TREVISO - (nc) Enzo De Fanti non ce l'ha fatta. Il 32enne commerciante coneglianese colpito da una malattia autoimmune che alcuni giorni fa l'aveva portato al ricovero presso il reparto di neurologia del Cà Foncello, è morto al nosocomio trevigiano. Lascia la moglie Anna ed il figlioletto Valentino. Poco più di un mese fa i primi sintomi, alcuni disturbi alla vista, perdita di sensibilità agli arti, insufficienza respiratoria, la paralisi e quindi il coma: un'escalation tragica dovuta ad un morbo misterioso. Dieci giorni dopo l'uomo era stato trasferito dall'ospedale di Conegliano all'ospedale di Treviso: inizialmente i medici hanno pensato ad un virus, poi al morso di una zecca. Simili infatti i sintomi: problemi alla vista, difficoltà a respirare e paralisi di arti superiori e inferiori. I primi esami hanno scartato le due ipotesi, i test successivi hanno invece evidenziato la presenza di una malattia autoimmune, un morbo misterioso che ha colpito il sistema nervoso centrale. La diagnosi è stata confermata da ulteriori esami svolti presso un laboratorio specialistico a Milano.