Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Luca Zaia "questa l'immigrazione che ci piace"

IMPRESE: 1 SU 10 ╚ STRANIERA

Confartigianato dubbiosa sulla manovra correttiva


TREVISO - (rg) Un'azienda artigiana su dieci ha come titolare o un socio straniero: è questo il risultato dei dati del primo semestre 2010 che sono stati presentati dal Presidente di Confartigianato Marca Trevigiana, Mario Pozza. Il numero delle imprese a titolarità straniera negli ultimi 10 anni è quintuplicato passando dalle 541 unità del 2000 alle 2822 a fine 2009. Dati che hanno visto un leggero rallentamento solo nell'ultimo triennio a causa della crisi.

La situazione trevigiana è di timida ripresa, con un incremento nel primo semestre di 187 nuove imprese. In aumento il settore delle costruzioni con 119 nuove aziende e dei servizi alle persone con un +45. Leggera ripresa anche per il manifatturiero con 17 nuove imprese mentre il settore alimentare tiene pur invertendo il trend positivo che lo aveva caratterizzato negli scorsi anni. In questo scenario importanti novità sono quelle relative alla manovra correttiva 2010. Anche il Governatore del Veneto Luca Zaia ha commentato positivamente questi dati che “...raccontano di quell’immigrazione che ci piace e che vogliamo nei nostri territori, con lavoratori stranieri che lavorano onestamente e sanno dare un contributo importante all’economia della Marca e del Veneto. È il segnale di un’integrazione che funziona – ha sottolineato Zaia – e che non passa solo attraverso la lingua e le tradizioni, ma anche il radicamento nel sistema economico locale, dove le imprese artigiane costituiscono una risorsa strategica. Il lavoro e la legalità devono essere due punti fermi per chi arriva nei nostri territori, e innescare un processo virtuoso che integri in modo sano gli immigrati nel tessuto economico e produttivo del Veneto”. Illustra queste importanti novità il presidente di Confartigianato Marca Trevigiana Mario Pozza.