Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Gianfranco Gaspari arrestato dai Carabinieri

RAPINATORE A 73 ANNI

Assalta la posta di Zero Branco per problemi economici


ZERO BRANCO - (nc) Problemi economici, investimenti andati male che lo avevano ridotto alla fame: queste le motivazioni che hanno spinto stamani Gianfranco Gaspari, 73enne residente a Dosson di Casier ma di origini veneziane, a tentare una rapina ai danni dell'ufficio postale di Zero Branco in piazza Venturini. Aveva salutato la moglie poco dopo le sei del mattino per una passeggiata: in testa un berretto di colore bianco ed in tasca una pistola giocattolo del tutto simile ad una Beretta 85 cui aveva tolto il tappo rosso. Poi la lunga camminata da Dosson fino a Zero Branco e il blitz che si materializza poco prima delle 12: si è prima avvicinato all'ufficio del direttore che si trova provvisoriamente all'interno di un container che da sulla strada. “Ho bisogno di soldi, ce ne sono?”: ha chiesto il 73enne. Il responsabile delle Poste ha inizialmente pensato ad uno scherzo ma alla vista dell'arma ha cercato di prendere tempo assecondandolo. Spazientito l'uomo si è però diretto verso gli sportelli: all'interno due impiegati, alcuni clienti ed il cassiere contro cui l'anziano punta l'arma finta. Il direttore aveva intanto già avvertito il 113. L'avventura del rapinatore si chiude qui: sul posto giungono tre pattuglie dei Carabinieri. Il pensionato a questo punto si arrende, posa la pistola, si lascia arrestare e ammette amaramente: “Finalmente ora dormo e mangio”. Gianfranco Gaspari da qualche anno è in pensione dopo aver a lungo lavorato come macellaio. E' padre di tre figli ma lui e la moglie non avrebbero di che sbarcare il lunario: da qui l'idea di tentare l'assalto all'ufficio postale. Ora si trova in carcere a Santa Bona. Nella sua abitazione ritrovata anche un'altra arma ad aria compressa. Ai nostri microfoni interviene il comandante della Compagnia di Treviso dei Carabinieri di Treviso, Claudio Papagno.


Galleria fotograficaGalleria fotografica