Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Beccati in flagranza dalla Compiano a Castelfranco

TRE ROMENI IN MANETTE

Razziati due autolavaggi e un distributore del latte


CASTELFRANCO – (rg) Stavano scassinando il distributore automatico del latte presso la sede della Cooperativa Castellana “San Bovo” a Castelfranco quando sono stati sorpresi attorno alle 2.30 da una macchina della Vigilanza Compiano che ha allertato le Forze dell'Ordine. Tre i giovani, tutti di nazionalità rumena, che alla vista del Metronotte hanno provato a dileguarsi. La fuga, però, non è riuscita a Marin Paul Florin, di 21 anni, che è stato prontamente fermato dagli uomini della Vigilanza che nella perquisizione hanno rinvenuto addosso al ventunenne un grosso cacciavite infilato nei pantaloni usato come attrezzo di scasso.

Nel frattempo altro personale della Vigilanza Privata era riuscito ad individuare anche gli altri due fuggitivi che avevano cercato di sottrarsi alla cattura dietro una siepe tra alcuni cassonetti nei pressi del bar “La Sveglia” di via Cesare Battisti. I giovani Oprinoi Ionut Cipran di 20 anni e Miron Marius di 23 sono stati bloccati dai militari che durante il fermo hanno trovato a terra numerosi gettoni riportanti la scritta “Daerg Italia” e “Lavaggio Giorgione”.

A seguito del ritrovamento dei gettoni effettuando un controllo presso le sedi dei due autolavaggi i militi hanno constatato che solo l'Autolavaggio Giorgione era stato preso di mira dai giovani malviventi, che avevano divelto una gettoniera cambiamonete posta nel retro.

La mattina visionati i video della sorveglianza della Cooperativa Castellana San Bovo che riprendevano i tre individui fermati in flagranza di reato, si è proceduto a dichiarare in arresto i tre giovani.

Altro curioso epilogo per il titolare dell'Autolavaggio Giorgione che dopo essersi presentato in Comando per la denuncia, transitando per via Battisti, ha riconosciuto una delle biciclette utilizzate dai fuggitivi e lasciate lì in seguito alla cattura come quella che la sera stessa era stata rubata al figlio.


Galleria fotograficaGalleria fotografica