Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ingaggiata le centrale croata Dragana Marinkovic

LA SPES ALZA IL MURO

Ventottenne, 196 cm, già tre scudetti all'attivo


CONEGLIANO - (gp) La nuova centrale è determinata: "Le mie aspettative? Quella di ogni sportivo: puntare a vincere il più possibile, è questo che mi lega alla pallavolo"

Arriva da Pola il nuovo colpo del mercato della Zoppas Industries Conegliano. Dragana Marinkovic alza il muro veneto con i suoi 196 centimetri d'altezza e un palmares di tutto rispetto. Tra Bergamo, Perugia e Pesaro ha collezionato tre scudetti, Coppa e Supercoppa nazionale e una Cev. "Sono molto emozionata per questa nuova avventura - è il primo commento della centrale croata - E' da tante stagioni che gioco in Italia, ma ogni anno è così diverso e pieno di sorprese ed emozioni. E' normale che sia così per il campionato piu forte al mondo. Le mie aspettative? Quella di ogni sportivo: puntare a vincere il più possibile, è questo che mi lega alla pallavolo". A Conegliano ha giocato da avversaria sia in A2 che nella scorsa stagione con le campionesse di Pesaro e queste "visite" bastano per dire che "la città mi piace molto ed è molto vicina alla mia casa in Croazia. La Zoppas Arena è bellissima, il pubblico sempre numeroso ed educato. Ma l'emozione per me quest'anno sarà diversa e più bella, perché non sarò più un'avversaria". I centimetri aiutano, ma non sono tutto nella pallavolo e Dragana descrive così doti e motivazioni: "Il mio punto di forza è sicuramente il muro, ma non mi sento ancora una giocatrice arrivata e quindi se posso migliorare in qualsiasi elemento sarò ben contenta di farlo". La ventisettenne centrale croata da due anni è entrata nella selezione nazionale della Serbia. Ancora qualche giorno di vacanza e poi, prima di sbarcare a Conegliano, gli impegni con la nazionale. "Lunedì inizieremo la preparazione a Belgrado, poi ci trasferiremo in montagna per un ritiro in vista dei Mondiali", spiega.

Dragana Marinkovic è nata a Pola il 19 ottobre 1982. E' alta 196 e gioca come centrale. Cresciuta sportivamente nella sua città natale, nel 2001 fa il grande salto nella massima serie italiana, con Bergamo per due stagioni. Poi vengono Sassuolo e Perugia e a ventitre anni Marinkovic ha già due scudetti all'attivo. Nel 2005 passa in A2, con Collecchio prima e Piacenza poi. Una stagione con le romene del Metal Galati prelude al ritorno in Italia, a Milano. Per il ritorno in A1 sceglie Pesaro e arrivano Supercoppa Italiana e un altro scudetto. Ora la nuova avventura a Conegliano dove farà coppia al centro con Alessandra Crozzolin.

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica