Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'on Rubinato risponde a Gian Paolo Gobbo

"DERIVA ANTIDEMOCRATICA"

"Se i cittadini sono arrabbiati è colpa del Governo"


ROMA – (gp) “Il vero pericolo è la deriva antidemocratica conseguente all'incapacità di chi ci governa che sta generando un sentimento di antipolitica, sempre più diffuso tra i cittadini, delusi e sconcertati anche da esempi di corruzione e malcostume. Se a tutto questo si aggiunge la minaccia propagandistica della secessione e della rivolta popolare, il passo è breve verso una pericolosa deriva autoritaria”. Risponde così il deputato del Pd, l'on. Simonetta Rubinato, alle dichiarazioni del segretario nazionale della Liga Veneta e sindaco di Treviso Gian Paolo Gobbo. Pur condividendo le affermazioni del sindaco Gobbo riguardo la rabbia dei cittadini per un “sistema istituzionale che non si riesce a cambiare e a risanare”,  ricorda che “se i cittadini del nord (e non solo) sono arrabbiati la responsabilità principale è di quella maggioranza di Centro Destra che, pur governando il Paese e gran parte delle Regioni, Veneto compreso, sta tradendo la loro fiducia”. Per la parlamentare trevigiana l’unica secessione che i cittadini onesti chiedono è “quella da una cattiva politica che trova oggi la massima espressione in chi sta al Governo e in chi ha promesso al Veneto il federalismo e poi ha votato in parlamento le leggi per ripianare i bilanci in rosso di Roma, Catania e Palermo”.