Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Arrestata Angela Budoianu, 37enne moldava

BADANTE... E LATITANTE

In Romania era stata condannata a 7 anni


TREVISO – (gp) Dopo aver lavorato in provincia di Treviso, aveva trovato occupazione come badante presso l'abitazione di un anziano invalido al 100% a Sandonà di Piave. Ma quella che sembrava una donna con tutte le credenziali a posto, in Italia dal 2007, in realtà era destinataria di un mandato di cattura internazionale in quanto condannata nel 2008 dal tribunale di Arad, in Romania, a 7 anni di carcere per associazione a delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina e alla falsificazione documentale. E' finita così in manette, arrestata dagli uomini della Squadra Mobile di Treviso, Angela Budoianu, 37enne moldava. La donna, per rinnovare il permesso di soggiorno, si era recata presso l'ufficio immigrazione della Questura di Treviso, ignara di essere una latitante. A salvarla fino a questo momento un errore di trascrizione delle sue generalità da parte delle autorità romene, che l'avevano identificata come Angela Budoian, dimenticando la “U” finale del cognome. L'attività di intelligence della questura trevigiana ha però permesso di scoprire che la badante e la ricercata a livello internazionale erano in realtà la stessa persona. Immediate le manette e il trasporto nel carcere veneziano della Giudecca dove la donna è in attesa di estradizione per scontare la condanna in Romania. Un elemento importante per l'arresto della donna è stato fornito anche dall'anziano invalido che, preoccupato per non aver più visto tornare a casa la sua badante, aveva chiamato ospedali e forze dell'ordine per sapere se le fosse successo qualcosa. Ai nostri microfoni commenta l'arresto della badante moldava il dirigente della Squadra Mobile di Treviso, il dottor Riccardo Tumminia.