Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Convenzione tra Provincia e Universitą di Padova

GEOSCAMBIO A TREVISO

Si verificheranno l'idoneitą e gli effetti sul territorio


TREVISO - (st) E' stata stipulata una convenzione tra Provincia di Treviso e l'Università di Padova, dipartimento di Geoscienze, per il progetto “Geoscambio nella Provincia di Treviso” con il quale si valuterà l'idoneità del territorio provinciale al geoscambio, un metodo innovativo che permette l'estrazionie di calore dal sottosuolo per il trasferimento negli edifici e riguardante lo scarico in falda dal circuito di scambio termico per poi arrivare alla realizzazione di sonde geotermiche. Un sistema che porta benefici in termini di risparmio energetico da fonti non rinnovabili e di riduzione di emissioni di CO2 ma i cui effetti ambientali, derivanti dallo sfruttamento del calore del terreno, nel lungo periodo non sono ancora noti; per questo si è reso necessario uno studio delle caratteristiche sia idrogeologiche che energetiche del sottosuolo. La Provincia di Treviso, in qualità di contributo alla ricerca, finanzierà il progetto annuale di geoscambio con 18.000.00 €.