Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giunto a Treviso viene accerchiato ma fugge

IMPIEGATO, ESTORSIONE ON LINE

34enne di Cadoneghe agganciato da 23enne nomade


TREVISO - (nc) Un impiegato 34enne di Cadoneghe agganciato via chat da una 23enne nomade è stato vittima di una tentata estorsione a Treviso, in via dei Biscari. Il padovano aveva conosciuto la giovane nel noto social network "Badoo" venerdì mattina: lei ha subito proposto al ragazzo di incontrarsi presso l'abitazione di lei. Una volta giunto sul posto il 34enne si è ben presto reso conto di essere stato raggirato. L'uomo viene fatto entrare nella roulotte della giovane donna, che assieme ad una complice mette in atto il piano, un sexy ricatto in piena regola. "Se non mi dai dei soldi dico a mio marito che sei dentro la nostra roulotte": avrebbe detto la ragazza impedendo all'uomo di aprire la portiera del caravan. Per tirarsi fuori da quella grave situazione il 34enne si è finto un appartenente alle forze dell'ordine, ha fatto capire alle due giovani nomadi che stavano rischiando grosso con il loro ricatti. A questo punto l'uomo è stato lasciato libero. Nei confronti della nomade 23enne è scattata una denuncia per tentata estorsione.