Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giunto a Treviso viene accerchiato ma fugge

IMPIEGATO, ESTORSIONE ON LINE

34enne di Cadoneghe agganciato da 23enne nomade


TREVISO - (nc) Un impiegato 34enne di Cadoneghe agganciato via chat da una 23enne nomade è stato vittima di una tentata estorsione a Treviso, in via dei Biscari. Il padovano aveva conosciuto la giovane nel noto social network "Badoo" venerdì mattina: lei ha subito proposto al ragazzo di incontrarsi presso l'abitazione di lei. Una volta giunto sul posto il 34enne si è ben presto reso conto di essere stato raggirato. L'uomo viene fatto entrare nella roulotte della giovane donna, che assieme ad una complice mette in atto il piano, un sexy ricatto in piena regola. "Se non mi dai dei soldi dico a mio marito che sei dentro la nostra roulotte": avrebbe detto la ragazza impedendo all'uomo di aprire la portiera del caravan. Per tirarsi fuori da quella grave situazione il 34enne si è finto un appartenente alle forze dell'ordine, ha fatto capire alle due giovani nomadi che stavano rischiando grosso con il loro ricatti. A questo punto l'uomo è stato lasciato libero. Nei confronti della nomade 23enne è scattata una denuncia per tentata estorsione.