Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dati del "Banco alimentare" di I Care

EX PROF RICHIEDE ALIMENTI

70enne separato, la pensione non basta per vivere


TREVISO - (nc) Ultrasettantenne trevigiano, ex insegnante di scuola superiore costretto a richiedere l'aiuto del “Banco alimentare” dell'associazione “I Care” per sbarcare il lunario. L'uomo, separato dalla moglie, è costretto due volte al mese a rifornirsi di generi alimentari a causa della sua grave situazione economica: la pensione da sola non basta a sopperire alle spese di mantenimento dell'ex moglie e per pagare l'affitto di casa. Il suo caso non sarebbe comunque isolato: dei quasi 250 fruitori del “Banco” circa il 60% sono stranieri ma in grande aumento sono i trevigiani, in particolare quelli separati. Le richieste di viveri hanno avuto una forte impennata anche a causa della crisi: molti sono i disoccupati, le ragazze madri e c'è anche chi ha perso lavoro, famiglia e casa ed ora è costretto a dormire presso la stazione ferroviaria di Carità di Villorba. Ai nostri microfoni queste le parole del presidente di I Care, Gianni Rasera.


Galleria fotograficaGalleria fotografica