Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Le parole del cugino Venceslao

RAPITO, ORE DI APPRENSIONE

E' l'83enne Giovanni Tomassi, nativo di Tarzo


CARACAS - “Siamo già al lavoro per cercare di attivare tutti i canali a nostra disposizione e far sentire la vicinanza delle istituzioni alla famiglia Tomassi”: a parlare è il governatore del Veneto, Luca Zaia che promette massima mobilitazione per la liberazione di Giovanni Tomassi, 83enne proprietario terriero trevigiano, rapito a Caracas, in Venezuela. L'uomo, originario di Tarzo, si trovava con la moglie Olga ed i suoi dipendenti presso una fattoria di Baralt, nello stato di Zulia, nel sud-ovest del paese. Il blitz è scattato mentre l'anziano si trovava in cortile: un commando composto da cinque rapitori, armati di mitra e pistole, hanno preso l'uomo che è stato poi caricato all'interno di un auto, abbandonata poco distante. Grande apprensione per le sue condizioni: soffre infatti di ipertensione e gravi problemi cardiaci. Giovanni Tomassi nacque a Mondragon, frazione di Tarzo nel 1928 e già all'età di due anni, dopo un primo trasferimento a Fonzaso partì al seguito della famiglia verso il Venezuela, in cerca di fortuna. Qui sono nate e vivono le sue due figlie, Maria Teresa e Gabriella. Fece ritorno nella Marca per l'ultima volta circa 15 anni or sono. Ai nostri microfoni queste le parole di Venceslao Tomassi, cugino di Giovanni che spesso contattava il parente non dimenticando mai le sue origini venete. Queste le sue parole.