Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel piano di Laura De Nardo anche l'omicidio della figlia

DOVEVA MORIRE ANCHE SALLY

La 40enne è erede del patrimonio di Eliseo David


CONEGLIANO – (gp) Nuovi particolari emergono dalle indagini sull'omicidio di Eliseo David, il 71enne narcotizzato e soffocato nella sua casa di via delle Acacie a Campolongo di Conegliano. La moglie della vittima e mandante del delitto, la 61enne Laura De Nardo, nel suo piano diabolico avrebbe dovuto eliminare anche la figlia 40enne Sally. Un secondo omicidio dunque in programma da commettere in seguito, dopo aver sfruttato la versione di Sally raccontata agli inquirenti per avvalorare l'alibi della rapina in casa sfociata con il delitto. Già, perchè anche Sally avrebbe ereditato il patrimonio del patrigno, motivo per cui è stato ucciso su commissione da Ivan Marin, 36enne disoccupato di Vazzola, e da Gennaro Geremia, 48enne pregiudicato di Visnà di Vazzola che di professione faceva il manutentore in un hotel di Mestre. La mandante e i due esecutori materiali, assieme alla quarta persona coinvolta nel delitto, il 29enne idraulico di Fregona Mirko Della Giustina, compariranno davanti al gip domani mattina per l'interrogatorio di garanzia e la convalida dell'arresto, momento in cui potrebbero decidere di chiarire altri particolari dell'omicidio.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
18/09/2010 - Omicidio, indaga l'Interpol
17/09/2010 - Gia' anticipati 100 mila euro
17/09/2010 - Avevano pianificato tutto
16/09/2010 - Omicidio, arrestata la moglie
16/09/2010 - Delitto di via delle Acacie
16/09/2010 - Una tragedia inspiegabile
16/09/2010 - Narcotizzato e soffocato